GMcomunicazione > 2011 > NISSAN SKIPASS 2011 (parte 2): NUOVO MANDATO E GRAN PREMIO GIOVANISSIMI 2011

NISSAN SKIPASS 2011 (parte 2): NUOVO MANDATO E GRAN PREMIO GIOVANISSIMI 2011

IL NUOVO PRESIDENTE DELL’ASSOCIAZIONE, MAURIZIO BONELLI, HA ESPOSTO LA SUA AGENDA PER IL QUADRIENNIO 2011-2014 E SONO STATE PRESENTATE LE MANIFESTAZIONI GRAN PREMIO GIOVANISSIMI E CAMPIONATO MAESTRI 2012.IL NUOVO PRESIDENTE DELL’ASSOCIAZIONE, MAURIZIO BONELLI, HA ESPOSTO LA SUA AGENDA PER IL QUADRIENNIO 2011-2014 E SONO STATE PRESENTATE LE MANIFESTAZIONI GRAN PREMIO GIOVANISSIMI E CAMPIONATO MAESTRI 2012.

L’AGENDA DEL NUOVO PRESIDENTE MAURIZIO BONELLI
Maurizio Bonelli, eletto il 19 luglio 2011 come presidente Nazionale A.M.S.I., ha esposto durante la conferenza stampa di Nissan SKIPASS 2011 le linee di indirizzo del suo mandato, dal 2011 al 2014. Prima di esporre i contenuti ai media presenti ha voluto ringraziare il presidente uscente, Dino Degaudenz, per il grande impegno che in questi anni ha profuso a favore della categoria, e gli ha rivolto un sentito e convinto ringraziamento. Bonelli, poi, ha posto come priorità assoluta quella cercare di ricompattare la categoria dei professionisti della neve, soprattutto negli enti che li rappresentano: Col.Naz. (Collegio Nazionale), F.I.S.I. (Federazione Italiana Sport Invernali) e A.M.S.I. (Associazione Maestri Sci Italiani). E ha sottolineato: “Il maestro di sci e snowboard è soltanto uno in Italia e, pertanto, i vari enti che lo rappresentano, tutelano e gestiscono devono lavorare al perseguimento del “bene comune”, sinergicamente, nel rispetto delle proprie competenze e prerogative. Per ottenere questo serve un confronto prima di tutto al nostro interno per avere condivisione sulle linee strategiche da seguire, consapevoli che l’Associazione deve fare il sindacato. Poi è necessario che ci si impegni affinché il maestro di sci sia riconosciuto per l’alta professionalità da nord a sud d’Italia, perché tutti facciamo parte di un’unica bandiera: la Scuola Italiana Sci. E per far questo non si può prescindere da un grande lavoro di squadra: solo lavorando e confrontandoci come un team possiamo pensare di coinvolgere il più ampio numero di persone per trovare linee operative comuni. E in questo l’impegno dei Presidenti Regionali e Provinciali deve essere massimo, sia nelle proprie Associazioni sia in un contesto Nazionale, poi è fondamentale recuperare iscritti”. Maurizio Bonelli conclude così il suo intervento: “l’Associazione svolge attività istituzionale e commerciale, bisogna quindi ricercare il massimo equilibrio economico fra le due attività, ossia, la parte istituzionale di regola non può e, soprattutto, non deve essere chiamata a coprire parte dell’attività commerciale, semmai deve essere il contrario. Serve quindi grande impegno da parte di tutti per recuperare iscritti nelle proprie Regioni e serve un’oculata gestione dei costi di funzionamento. A tal proposito deve essere fatto (o forse ripreso) un ragionamento importante con Col.Naz. e F.I.S.I.: è necessario riuscire a trovare una sede di rappresentanza comune fra i tre Enti, che diventi ‘la Sede dei Maestri Italiani’ e l’impegno in tal senso deve essere totale e incondizionato”.

GRAN PREMIO GIOVANISSIMI E CAMPIONATO ITALIANO MAESTRI 2012
Nelle ultime edizioni i numeri dei partecipanti al Gran Premio Giovanissimi hanno continuato a crescere, poi, grande attesa vi è sempre più nei confronti delle finali regionali, utili per le qualifiche alle finali nazionali. Anche il Campionato Italiano Maestri (sci alpino e snowboard) sta rivivendo una seconda primavera, infatti, nelle ultime edizioni molti professionisti della neve hanno riscoperto (e nuovamente apprezzato) questa storica manifestazione italiana. La Scuola Sci Equipe è già all’opera per organizzare al meglio le manifestazioni che, segnaliamo, avranno luogo a Falcade e Passo San Pellegrino, quindi nel Bellunese, dal 23 al 25 marzo 2012, per quanto concerne il Gran Premio Giovanissimi, e il 27 e 28 marzo 2012 per quanto riguarda il Campionato di categoria. All’edizione 2011 i bambini che hanno preso il via tra le gare di sci alpino e quelle di sci nordico sono stati 1.470, per 180 Scuole Italiane Sci coinvolte.

Share Button