GMcomunicazione > 2011 > SUUNTO E LAB3: LUNEDÌ 25 LUGLIO 2011 TEST ON LINE!

SUUNTO E LAB3: LUNEDÌ 25 LUGLIO 2011 TEST ON LINE!

SUUNTO, INSIEME A ATOMIC, WILSON E PRECOR, SOSTIENE L’ATTIVITÀ DI LAB3: UN AVVENIRISTICO LABORATORIO SPECIALIZZATO IN BIOMECCANICA E MEDICINA DELLO SPORT. INVESTIMENTI, KNOW HOW E RICERCA DELLE MIGLIORI PERFORMANCE SONO GLI INGREDIENTI CHE CONTRADDISTINGUONO LA STRUTTURA (SEDE A PADOVA). LAB3 INSIEME A SUUNTO, PER LA PRIMA VOLTA IN ITALIA, PROPORRANNO IN “LIVE STREAMING” (SU WEB) TRE TEST CUI SI SOTTOPORRANNO QUATTRO ATLETI DEL SUUNTO RUNNING TEAM: GIOVANNI GUALDI, PAOLO SANDÀLI, PAOLO ZANATTA E IL NAZIONALE STEFANO LA ROSA.SUUNTO, INSIEME A ATOMIC, WILSON E PRECOR, SOSTIENE L’ATTIVITÀ DI LAB3: UN AVVENIRISTICO LABORATORIO SPECIALIZZATO IN BIOMECCANICA E MEDICINA DELLO SPORT. INVESTIMENTI, KNOW HOW E RICERCA DELLE MIGLIORI PERFORMANCE SONO GLI INGREDIENTI CHE CONTRADDISTINGUONO LA STRUTTURA (SEDE A PADOVA). LAB3 INSIEME A SUUNTO, PER LA PRIMA VOLTA IN ITALIA, PROPORRANNO IN “LIVE STREAMING” (SU WEB) TRE TEST CUI SI SOTTOPORRANNO QUATTRO ATLETI DEL SUUNTO RUNNING TEAM: GIOVANNI GUALDI, PAOLO SANDÀLI, PAOLO ZANATTA E IL NAZIONALE STEFANO LA ROSA.

ATOMIC, SUUNTO, WILSON e PRECOR, di Amer Sports Italia, da un anno hanno siglato un importante accordo con LAB3: avveniristico laboratorio che si occupa di biomeccanica e medicina dello sport. La struttura, che ha sede a Padova, intende offrire a chiunque (atleta o amatore, uomo o donna, adulto o bambino) l’opportunità di ottimizzare le proprie perfomance sportive. Non solo. Il centro dà anche la possibilità di curare patologie e di recuperare da infortuni, il tutto attraverso un approccio scientifico di assoluto valore. Questi aspetti hanno portato ATOMIC, SUUNTO, WILSON e PRECOR a sostenere LAB3 attraverso una comunicazione mirata e la possibilità per i suoi atleti di utilizzare la struttura. E per lunedì 25 luglio 2011 è stata fissata una nuova seduta, in particolare con quattro atleti del SUUNTO RUUNING TEAM: Giovanni Gualdi, Paolo Sandàli, Paolo Zanatta e l’atleta della Nazionale Stefano La Rosa. Si sottoporranno a tre distinti test: l’analisi plantare (statica e dinamica), l’analisi del gesto tecnico su tapis roulant tramite video in 3D e, infine, l’analisi metabolica. Tutto ciò sarà possibile seguirlo “live” stando comodamente davanti al proprio PC, infatti, le analisi cui si sottoporranno i quattro atleti saranno visibili su web dalle ore 10.15 grazie a un sistema software per la visualizzazione in “live streamig”: un’iniziativa unica nel suo genere, la prima in Italia.

COLLEGATI ALLA NUOVA PERFORMAN WEB TV BY LAB3 IL GIORNO 25 LUGLIO 2011 ALLE ORE 10:15: WWW.LABTRE.COM

IL PROGRAMMA:
• ore 10:15 Presentazione del laboratorio LAB3
• ore 10:20 Presentazione delle strumentazioni per i test e dello Staff di LAB3
• ore 10:25 Presentazione degli atleti
• ore 10:30 Inizio dei test del Gruppo 1
• ore 12:00 Inizio dei test del Gruppo 2
• ore 14:00 Interviste agli atleti SRT

ABOUT LAB3
Ideato nel 2006 da Paolo e Massino Favaron, LAB3 attraverso strumentazioni tecnologiche ed estremamente avanzate, grazie a un sistema di valutazione funzionale completo (analisi posturale, analisi biomeccanica sia dinamica sia cinematica e analisi metabolica), è in grado di conoscere e valutare il movimento (intero) dall’atleta, ma anche la capacità di muoversi nello spazio, la forza applicata e il costo energetico, dando così la possibilità di trovare gli ausili e gli aiuti più appropriati per l’ottimizzazione della performance. È dunque un supporto per tutti gli sportivi, di tutte le discipline, ma anche un valido sistema per conoscere meglio il proprio corpo e modificare di conseguenza le sessioni di allenamento. Non a caso, il contributo che l’ingegneria biomeccanica può apportare a quasi tutte le discipline sportive è altissimo, anche se siamo ancora agli inizi di questa simbiosi. Ad ogni modo sono sempre più numerosi gli sportivi e gli atleti, attraverso il supporto dei propri allenatori piuttosto che fisioterapisti, che si sottopongono a quelle che possono essere considerate come vere e proprie analisi del movimento. Il principio di massima, infatti, prevede che l’assetto dell’atleta sia “radiografato” al computer, mentre un evoluto programma è in grado di segnalare difetti nella esplicazione del movimento e di evidenziare carenze muscolari e/o tecniche.

Share Button